Arab League Belgique Luxembourg English - UK English - Ireland Romania Brasil México Deutsch Portuguese Suisse English - US Italiano Español Français

Il LICHEN SCLEROATROFICO è una malattia che colpisce molte persone nel mondo, sia uomini sia donne

 

Il Lichen Scleroatrofico o Lichen Sclerosus o Lichen Planus, è una patologia a carattere infiammatorio/infettivo  che colpisce prevalentemente le mucose genitali sia maschili sia femminili.

 

Vai al Nuovo Sito Aggiornato
Per Tutti i Dispositivi Cellulare Tablet e Computer

Clicca Qui

http://dimaioclinic.com/it/lichen-scleroatrofico/

 

 

 

Nell'uomo la sintomatologia del Lichen a livello del pene può iniziare con una fase infiammatoria/infettiva caratterizzata dalla difficoltà a scoprire completamente il glande in fase di erezione. Successivamente si dimostra una balanite ed una balanopostite sino ad arrivare ad una fimosi (impossibilità ad abbassare il prepuzio anche in fase non erettiva).

 

Nella donna  il Lichen molto spesso si presenta con un "indurimento" (sclerosi) delle piccole labbra vaginali, sino a giungere ad un restringimento dell'ostio vaginale (ingresso della vagina).

 

In ambedue i sessi il Lichen Scleroatrofico si può manifestare anche in altre zone, come la mucosa anale, provocando un notevole bruciore e prurito.

 

Sia nell'uomo sia nella donna il lichen scleroatrofico comporta una difficoltà nei rapporti sessuali, sino a giungere all'impossibilità del rapporto sessuale stesso. Questo comporterà sicuramente un notevole peggioramento della qualità della vita dell'individuo. In molti casi si verificheranno dei seri e gravi problemi di coppia.

 

Tutti questi fattori comporteranno un notevole incremento della quantità di stress presente in quell'individuo. La conseguenza sarà un aumento delle tossine già presenti all'interno dell'organismo.

 

     

Immagine Microscopica Candida albicans

Immagine microscopica ottenuta con Striscio a Fresco

con microscopio ottico fotografico Bausch & Lomb ingrandimento 400X

Intervista RAI "Mi Manda RAI 3"

al dott. Enzo DI MAIO

dottoredm@gmail.com

Centro Medico - Visite Mediche


 

Una piccola premessa.......

In una automobile abbiamo un quadro, dove si trovano diverse spie luminose che si accendono per segnalarci che qualcosa non va nella macchina.
Nella "macchina uomo" queste spie sono rappresentate dai sintomi, i più vari.
Le lesioni del lichen, sono in realtà delle spie, che nascono per segnalarci che il livello di tossine, all'interno dell'organismo è a livelli preoccupanti.

Ma da dove vengono queste tossine?

 

Da una alimentazione non corretta e poco sana   Lichen
     
Dai liquidi con cui ci dissetiamo  
     
Dall'aria che penetra nei nostri polmoni  
     
Dai pensieri che affollano le nostre menti  
     

 

In proposito al LICHEN SCLEROATROFICO o LICHEN SCLEROSUS O LICHEN PLANUS i pensieri sono doppiamente importanti. Infatti una volta che le LESIONI CUTANEE si sono evidenziate e progrediscono, si riducono, si modificano e ne nascono delle nuove, si instaura un atteggiamento globale estremamente negativo. Chi ne soffre ne sa qualcosa.

 

Dagli studi di numerosi ricercatori internazionali (vedi bibliografia) ed anche dalle nostre esperienze cliniche, risulta evidente quanto il Lichen, insieme ad altre malattie con componente psicosomatica, sia in relazione con l'infezione cronica da CANDIDA ALBICANS

 

La Candida albicans è un fungo che è presente nel nostro organismo sin dalla nascita. Infatti quando il nascituro attraversa il canale da parto della mamma rimane contagiato, dato che questo miceto è normalmente presente in grande quantità nel secreto vaginale delle donne gravide. Da questo momento la Candida andrà a colonizzare la mucosa dell'intestino tenue, sua vera residenza, ma fintantoché il numero di colonie presenti non sarà elevato, rappresenterà per l'individuo solamente un saprofita, cioè non provocherà danni. Se per una o più ragioni il sistema immunitario verrà depresso, le colonie aumenteranno di numero.

 

A questo punto, potremo avere una manifestazione esteriore dell'infezione in atto, attraverso le "seconde case" della Candida, come vaginiti o bruciori a livello del pene, mughetto, macchie fungine sulla pelle, piede d'atleta, ecc... Più silenti sono, invece, gli effetti dovuti alle ben 79 tossine prodotte dalla Candida e dirette la maggior parte verso il sistema nervoso centrale ed il sistema immunitario secondario (cioè quello intestinale) e principale.

 

Normalmente la Candida accompagna la vita dell'individuo sano, cioè è un saprofita, ma quando l'efficacia del sistema immunitario (sia esso il primario o il secondario) diminuisce per l'aumento della presenza di tossine endogene ed esogene, questo miceto si accresce notevolmente causando notevoli problemi per la salute del soggetto in questione.

 

Un esempio: immaginiamo  di osservare un bosco sano, dopo una abbondante pioggia vedremo spuntare alcuni funghi, sparsi nel sottobosco. Quindi i funghi saranno presenti in una quantità non eccessiva. Nel caso in cui dovessimo osservare un albero con moltissimi funghi, questo significherà che quell'albero non gode più di buona salute. Lo stesso avviene nell'organismo umano, con la differenza che i funghi, cioè la candida è molto più piccola.

 

A livello genitale femminile una eccessiva proliferazione di candida si può manifestare con perdite bianche, che a volte possono assumere l'aspetto di ricotta o simil-caseoso, bruciori costanti o dopo aver urinato, arrossamenti della regione stessa.

A livello genitale maschile l'infezione da candida albicans determina una balanopostite, cioè numerose chiazze eritematose (leggi rosse), piccole, vellutate, lucide, localizzate al glande ed al prepuzio accompagnate da prurito e bruciore.

Comunque in ogni caso è sempre presente una diminuzione delle difese immunitarie.

In particolar modo questo si evidenzia dopo una terapia antibiotica, o cortisonica, nel diabete, durante l'assunzione di un contraccettivo orale, o di farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale (tranquillanti, ansiolitici, sonniferi), o ancora se si fa uso di farmaci antiulcerosi (cimetidina, antiacidi), o anche in gravidanza.

 

Il fattore che permette e favorisce la proliferazione della candida è alimentare, in quanto i miceti si nutrono fondamentalmente di carboidrati semplici. Infatti, tra i sintomi caratteristici dell'infezione da candida abbiamo frequentemente la golosità per Pane, Patate, Pizza, Pasta ("Le quattro P del dott. DI MAIO" ©Copyright 1995-2013, vedi bibliografia) o Dolci e Zucchero.

 

A questo proposito risulta facilmente comprensibile come l'infezione da candida possa essere responsabile della sindrome da fatica cronica, dell'iperattività, della depressione, dell'ansia (anche attacchi di panico e/o di ansia), della bulimia, dell'anoressia.

Tra le patologie normalmente attribuite genericamente allo "stress" o alla somatizzazione dell'ansia a livello dell'apparato digerente si ricordano la gastrite, la sindrome del colon irritabile, la stitichezza, la diarrea, le quali sono in realtà dovute alla presenza patologica della candida a livello dell'intestino tenue e come tali vanno considerate.

 

Da circa 30 anni sono riportati nella letteratura scientifica internazionale numerose evidenze attinenti ad anche quelle patologie dermatologiche, che normalmente vengono attribuite a motivi eziologici vari e non meglio precisati, quali le dermatiti seborroiche, la dermatite atopica, la dermatite da contatto, il lichen scleroatrofico, lichen orale e la psoriasi, siano anch'esse in stretta correlazione con la candidosi. (vedi bibliografia).

 

Nell'ultimo trentennio risulta evidente a tutta la popolazione l'enorme incremento dei soggetti affetti da allergie. Inoltre si è evidenziato anche un notevole aumento delle persone colpite da intolleranze alimentari. Tutto ciò è in relazione alla modificazione che la candidosi induce sulle risposte del sistema immunitario (primario e/o secondario) e alle modificazioni della permeabilità della mucosa della parete dell'intestino tenue, che i miceti (candida) provocano nella loro localizzazione intestinale.

 

Questa che segue, vuole essere una esposizione divulgativa ed informativa, sui presidi terapeutici esistenti, o a noi noti attualmente. Non deve servire per una automedicazione. Comunque in ogni caso non conviene eliminare solamente "Le  quattro P del dott. DI MAIO" ©Copyright 1995-2013. Perchè eliminando solo queste, senza una corretta alimentazione studiata unicamente per quell'individuo secondo la Filosofia della Medicina Ayurvedica e le più attuali conoscenze della Medicina Occidentale, la candida dopo qualche giorno invierà dei neurotrasmettitori al cervello in modo tale che non si possa resistere e quindi si finirà per abbuffarsi di una o tutte "Le  quattro P del dott. DI MAIO" ©Copyright 1995-2013. Il risultato sarà estremamente negativo. Per poter ritrovare l'equilibrio perduto si potrà effettuare uno specifico "Protocollo Personale"

 

In un soggetto affetto da LICHEN SCLEROATROFICO, quindi, la prima cosa da fare è quella di eliminare le IRRITAZIONI CUTANEE. In questo modo, infatti, nell'individuo ritornerà la gioia e quindi i pensieri positivi.

 

Per recuperare l'equilibrio si potrà portare avanti l'APPROCCIO GENERALE secondo il Metodo del dott. Enzo DI MAIO, che comprende un discorso sia  alimentare, e sia  non alimentare.

 

dott. Enzo DI MAIO

Dott. Enzo DI MAIO

Medico Chirurgo
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma n° 32814
Il dott. Enzo DI MAIO è residente a Londra
In Italia il Dott. Enzo DI MAIO visita a Roma nel
 

Scrivi al dottore
enzodimaio@gmail.com

Il dottore si è laureato a Roma nel 1982 presso l'Università "La Sapienza" Ha ottenuto l'abilitazione e la specializzazione nella stessa

Università "La Sapienza" di Roma

 

 

Il dott. Enzo DI MAIO in Francia è

Médecin du Association Médicale Internationale De Notre-Dame De Lourdes

(Medico della Associazione Medica Internazionale Di Nostra Signora Di Lourdes)
Médecin du Bureau des Constatations  Médicales De Lourdes
(Medico della Commissione Internazionale di Constatazione dei Miracoli di Lourdes)

   

Intervista RAI al dott. Enzo DI MAIO

nella trasmissione televisiva

"Mi Manda RAI 3"

del 16.04.2010

Giornalista Roberta Ferrari - Conduttore Andrea Vianello

   

 

Il dott. Enzo DI MAIO in United Kingdom - London

Make an appointment

enzodimaio@gmail.com or +44.0207544.1462 (London UK)

   

 

     

           
Terapia Malattie della Pelle Terapia della Alopecia Candida Medicina Ayurvedica Interviste

  Terapia Naturale Psoriasi   Alopecia Areata   Candida Uomo   Cosa è la Ayurveda   al dott. DI MAIO su Psoriasi
  Dermatite Seborroica   Alopecia Androgenetica   Candida Donna   Intervista RAI   al dott. DI MAIO su Candida
  Dermatite Atopica   Intervista al dott. DI MAIO   Candida Intestinale   Test Costituzione   al dott. DI MAIO su Calvizie
  Dermatite da Contatto   Alopecia Uomo   Candida Genitale   Test Preliminare   al dott. DI MAIO
  Lichen   Alopecia Donna   Colon Irritabile   Dimagrire & Ayurveda   al dott. DI MAIO su RAI 3
  Acne   Studio Clinico su Alopecia   Cistiti Ricorrenti   Ringiovanimento   Metodo del dott. DI MAIO
  Eczema Artrite Donna   Kinesiologia Studi Clinici  
  Eritemi Bambini   Artrite Psoriasica   Menopausa   Ipertensione   Studio Clinico su Psoriasi

 

Scrivi al Dottore

  Herpes   Artrite Reumatoide   Dispareunia   Diabete Tipo I   Studio Clinico su Candida
  Psoriasi Artropatica     Rapporti dolorosi   Diabete Tipo II   Studio Clinico su HPV
  Terapia Psoriasi - Foto     Terapie della Coppia   Sindrome Metabolica   Studio Clinico su Alopecia
  Studio Clinico su Psoriasi     Terapie HPV      
             
Protocolli Personali Terapie Mediche Alimentari Metodo del dott. DI MAIO Modulo Conferma Visita  

Dott. DI MAIO a London

United Kingdom

Centro Medico Specialistico in Italia

Visite in Italia a Roma

Prenota Adesso

Mappa del Sito

Dott. DI MAIO a Lourdes France

Bureau des Constatations  Médicales

           
Segui su Facebook Segui su Google+ Segui su Twitter Segui su Linkedin

Inviare una E-Mail a  enzodimaio@gmail.com per domande o commenti su questo sito Web

Dott. Enzo DI MAIO, Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma n° 32814 Abilitato dalla FNOMCeO all'esercizio della pofessione medica su tutto il territorio italiano
Dr. Enzo DI MAIO M. D. PhD Practitioner Full Specialist General Medical Council of London GMC n° 7452123
Centro Medico in Italia

S i t o  d i   i n f o r m a z i o n e   s c i e n t i f i c a - n o n   u t i l i z z a r e   p e r   a u t o m e d i c a z i o n e

© C o p y r i g h t  - T u t t i   i   d i r i t t i   s o n o   R i s e r v a t i    -   A l l   R i g h t s   R e s e r v e d